Statuto - Art. 8 - APSER
15918
page-template-default,page,page-id-15918,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Statuto – Art. 8

Art. 8 – Organizzazione Nazionale e Articolazioni Territoriali

 

8.1 L’APSER organizza gli Associati e le proprie attività attraverso i seguenti livelli:

1. Sede Nazionale: è la sede legale e rappresenta l’identità politica e culturale complessiva dell’Associazione e ne garantisce l’unità; è inoltre la sede della sintesi e dell’elaborazione delle strategie di sviluppo dell’APSER.

2. Sedi territoriali: altre sedi sul territorio nazionale che, ove istituite, sono domiciliazioni della sede nazionale e sono le sedi responsabili dell’attuazione ed esecuzione concreta delle scelte per l’affermazione delle attività e delle politiche dell’APSER, in armonia con le politiche e le scelte di livello nazionale.

 

 

8.2 La sede nazionale:

1. è la sede legale e rappresenta l’identità politica e culturale complessiva;

2. nella sua azione di governo complessivo, la sede nazionale interviene anche con poteri di surroga nei compiti non assolti dal livello decentrato e rappresenta l’Associazione nei confronti di tutti i livelli istituzionali e della società civile, con particolare riferimento alla dimensione di residenza regionale e alla dimensioni nazionale e sopranazionale.

 

8.3 Le sedi territoriali:

1. sul territorio nazionale, ove vi siano degli Associati, professionisti SER, può essere costituito un nucleo territoriale dell’APSER avente domiciliazione in una propria sede;

2. l’APSER nazionale promuove la propria domiciliazione in altre sedi su proposta del Consiglio Direttivo ed approvazione da parte dell’Assemblea;

3. le sedi territoriali rappresentano sotto il profilo culturale l’APSER nei confronti dei livelli istituzionali e della società civile sul territorio;

4. in ogni sede territoriale è costituito un nucleo il cui rappresentante viene annualmente eletto dagli Associati e il Consiglio Direttivo nazionale si assume tutte le attribuzioni in carico alla sede territoriale previste nel presente Statuto;

5. il rappresentante territoriale viene incaricato dall’APSER a provvedere alle attività associative cui si perviene attraverso la valorizzazione e l’organizzazione degli Associati e attraverso l’elaborazione e la realizzazione delle proposte dell’APSER;

6. il rappresentante territoriale svolge le proprie attività in autonomia, in materia culturale e civile, armonizzandole con le scelte e gli indirizzi decisi a livello nazionale dall’APSER e esercitando l’autonomia gestionale che gli organismi nazionali di volta in volta gli conferiscono;

7. il rappresentante della sede territoriale è tenuto a relazionare e/o rendicontare al Consiglio Direttivo dell’APSER, ogni volta che il Consiglio Direttivo lo riterrà opportuno e comunque non meno di una volta all’anno, in merito alle attività ed alle iniziative svolte a nome e per conto dell’Associazione;

8. in presenza di un nucleo di più di cento Associati facenti capo ad una sede territoriale, l’APSER potrà promuovere la costituzione di un’Associazione di secondo grado, partecipandovi e sostenendo ogni iniziativa utile a determinare il progresso professionale degli Associati;

9. gli elementi informativi delle sedi territoriali sono pubblicati nel sito web dell’APSER.

 

8.4 L’elezione a qualsiasi livello degli organi dell’Associazione, regolata dal presente statuto, non può essere in alcun modo vincolata o limitata ed è uniformata a criteri di massima libertà di partecipazione all’elettorato attivo e passivo, in conformità a quanto previsto dal presente statuto.

 

8.5 Dette cariche non possono essere inoltre ricoperte da soggetti che si trovino in situazioni di conflitto d’interessi con l’APSER, anche ai sensi del codice deontologico, ovvero che si trovino in situazioni di incompatibilità, dovute, oltre che alle cause previste dal presente statuto, all’esercizio di attività o a pubbliche o notorie prese di posizione non conciliabili con le finalità dell’APSER e i metodi, stabiliti dal presente statuto, per perseguirle.

 

8.6 È comunque preclusa l’elezione alle cariche inerenti agli organi dell’Associazione a chi abbia riportato sentenze di condanna passate in giudicato in relazione all’attività dell’APSER.

 

8.7 In caso di segnalazione di anomalie di funzionamento, irregolarità di gestione o violazione di disposizioni dettate dall’APSER o da soggetti pubblici, il Consiglio Direttivo dispone il commissariamento degli organismi territoriali su proposta del Presidente delegando al medesimo l’attuazione della deliberazione con uno o più propri provvedimenti.