Statuto - Art. 4, 5 - APSER
16006
page-template-default,page,page-id-16006,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Statuto – Art. 4, 5

Art. 4 – Oggetto della Professione

 

4.1 L’oggetto della professione dell’operatore di SER, riguarda le attività fisiche ed emotive dell’uomo, comunque denominate e finalizzate, in un orientamento adattativo volto al benessere generale dell’individuo, al miglioramento dell’omeostasi e comunque volte a qualunque altro scopo pertinente.


4.2
L’oggetto della professione dell’operatore di SER riguarda il miglioramento delle dinamiche di flusso fisiche ed emozionali dell’uomo, la facilitazione, il sostegno e l’implementazione delle energie e della vitalità del soggetto ricevente, attraverso le risorse e gli innati meccanismi di auto-regolazione e auto-equilibrazione dell’Individuo, riconosciuto nelle sue caratteristiche fisiche di sistema aperto, unità energetica in continuo interscambio con l’ambiente.

 

Art. 5 – Definizione del Professionista SER

 

5.1 Il Professionista SER è colui che, avendo acquisito una formazione in Rilascio Somato-Emozionale SER, che è una disciplina autonoma manuale (SomatoEmotional Release), si esprime mediante la sua applicazione avvalendosi delle specifiche competenze, conoscenze e abilità intrinseche all’oggetto della professione.


5.2
Il Professionista SER si esprime tramite diversi stili, mediante una palpazione non invasiva su diversi punti del corpo.


5.3
Il Professionista SER è quel professionista che applica la disciplina del SER con modalità che prevedono:

1. l’approccio globale, alla persona;

2. l’utilizzo di strumenti, tecniche, elementi naturali;

3. la valorizzazione e l’implementazione delle risorse energetiche e vitali volte al mantenimento ed al miglioramento delle condizioni omeostatiche dell’uomo;

4. la non finalità terapeutica, estetica o sportiva.