Statuto - Art. 13 - APSER
15924
page-template-default,page,page-id-15924,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Statuto – Art. 13

Art. 13 – Assemblea degli Associati


13.1
L’Assemblea è composta da tutti gli aderenti all’APSER ed è organo sovrano dell’Associazione, essendo il massimo organo deliberante dell’Associazione stessa.


13.2
L’Assemblea si riunisce almeno una volta ogni anno e delinea gli indirizzi generali dell’attività dell’APSER, anche mediante l’elezione del Presidente e l’approvazione del programma da lui presentato entro e non oltre 30 giorni antecedenti alla riunione dell’Assemblea.


13.3
L’Assemblea è costituita da tutti gli Associati, Fondatori e Ordinari in regola con il pagamento della quota associativa, con eccezione fatta per i sospesi o gli espulsi dall’Associazione.


13.4
Ogni Associato costituente l’Assemblea ha diritto di voto.


13.5
l’Assemblea provvede a:

1. eleggere il Presidente e il Consiglio Direttivo;

2. determinare, entro i limiti dello Statuto, il numero dei componenti del Consiglio Direttivo;

3. eleggere il Collegio Sindacale ed il Collegio dei Probiviri;

4. approvare il bilancio consuntivo di esercizio e la relazione sull’attività svolta;

5. approvare il bilancio preventivo e il programma previsionale d’attività;

6. approvare la quota sociale annua proposta dal Consiglio Direttivo;

7. approvare il Regolamento Interno e le sue modifiche;

8. approvare il Codice Etico e Deontologico e le sue modifiche;

9. deliberare le modifiche allo Statuto;

10. deliberare, con la maggioranza dei due terzi degli Associati presenti e aventi diritto al voto, lo scioglimento dell’Associazione e la devoluzione del suo patrimonio;

11. approvare e deliberare l’ammissione degli Onorari;

12. approvare e deliberare su ogni altra questione proposta dal Presidente, dal Consiglio Direttivo, dalla Commissione Tecnico-Scientifica.


13.6
L’Assemblea Ordinaria è convocata dal Presidente almeno una volta l’anno, entro tre mesi dalla chiusura dell’esercizio finanziario, previsto al 31 dicembre di ogni anno.


13.7
Quando all’ordine del giorno è prevista l’elezione degli organi dell’APSER che sia di competenza dell’assemblea, essa deve svolgersi entro tre mesi dall’inizio dell’anno successivo alla scadenza o decadenza degli organi che debbono essere rinnovati.


13.8
L’Assemblea Straordinaria può essere convocata dal Presidente ogni qualvolta lo ritenga necessario ai fini associativi e statutari, o su istanza motivata e sottoscritta dal Collegio Sindacale, o dalla maggioranza del Consiglio Direttivo, o da almeno un decimo degli Associati aventi diritto di voto.


13.9
l’Assemblea Straordinaria provvede a:

1. deliberare ed approvare le modifiche relative al presente Statuto;

2. eleggere un nuovo Presidente e un nuovo Consiglio Direttivo;

3. ottemperare alle valutazioni necessarie alla delibera di scioglimento dell’Associazione;

4. deliberare ed approvare lo scioglimento e la liquidazione dell’Associazione e la devoluzione del suo patrimonio con il voto favorevole di almeno i due terzi degli Associati.


13.10
Le assemblee devono essere convocate in prima ed in seconda convocazione, ad almeno un’ora di distanza l’una dall’altra, e sono valide quando siano presenti, in prima convocazione, la metà più uno degli aventi diritto al voto ed in seconda convocazione qualunque sia il numero dei presenti.


13.11
L’avviso di convocazione dell’Assemblea, contenente l’ordine del giorno degli argomenti da trattare, l’ora e il luogo della riunione e deve essere portato a conoscenza degli Associati, tramite annuncio sul sito web dell’APSER e/o con apposito invio di mail e/o SMS agli Associati, almeno 10 (dieci) giorni prima della data fissata per l’effettuazione della riunione.


13.12
Tutta la documentazione relativa agli argomenti trattati dall’Assemblea deve essere messa a disposizione degli Associati interessati presso la sede, durante l’orario di segreteria dell’Associazione, almeno 48 ore prima dello svolgimento della riunione.


13.13
L’Assemblea è presieduta dal Presidente dell’Associazione o, in sua assenza, dal Vice Presidente o, in sua assenza, da un Presidente dell’Assemblea appositamente nominato che, prima di dare inizio ai lavori, nomina anche un Segretario verbalizzante scelto tra i presenti.


13.14
Gli Associati aventi diritto di voto partecipano all’Assemblea personalmente o per delega da altro Associato avente diritto di voto. La delega deve risultare da atto scritto.


13.15
Non è ammesso il conferimento di delega che vincoli il delegato a votare in modo stabilito su alcuno dei punti sottoposti a votazione.


13.16
Ogni Associato può avere un massimo di tre deleghe individuali ad Assemblea. In caso di Assemblea Straordinaria è ammessa una sola delega individuale che ciascun Associato potrà portare in Assemblea.


13.17
le deleghe devono essere comunicate alla segreteria dell’APSER mediante posta elettronica almeno 5 (cinque) giorni prima della prevista assemblea a cura del delegante, corredate della copia di un documento d’identità del delegante, fermo restando l’obbligo del delegato di esibire l’originale della delega per esercitare il relativo diritto in assemblea.


13.18
L’Assemblea delibera a maggioranza semplice di voti salvo che non sia previsto diversamente dal presente Statuto; nel caso di deliberazione avente ad oggetto la modifica del presente statuto, nel caso in cui essa non sia stata preventivamente sottoposta al Consiglio Direttivo o esso non l’abbia approvata, la deliberazione deve essere approvata all’unanimità dei votanti.


13.19
Le deliberazioni, salvo diverse indicazioni previste dallo Statuto o dalla Legge, sono adottate con voto palese; solamente quando richiesto dalla maggioranza degli Associati presenti aventi diritto al voto, si potrà ricorrere al voto segreto. La modalità di votazione, voto segreto o palese, verranno definite prima di discutere l’ordine del giorno.


13.20
L’Assemblea degli Associati regolarmente costituita, rappresenta l’universalità degli Associati. Le sue deliberazioni prese in conformità a Legge e Statuto, obbligano all’osservanza tutti gli Associati anche i non intervenuti o dissenzienti.


13.21
Di ogni seduta deve essere redatto un verbale a cura di un segretario verbalizzante nominato dal Presidente.