Regolamento interno - Art. 19 - APSER
15957
page-template-default,page,page-id-15957,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-10.0,wpb-js-composer js-comp-ver-4.12,vc_responsive
 

Regolamento interno – Art. 19


Art. 19 – Collegio Sindacale

 

19.A Fatto salvo quanto espresso nello Statuto, i membri del Collegio Sindacale possono essere proposti da qualsiasi Organo dell’Associazione.


19.B
Dei membri proposti per il Collegio Sindacale, uno ricoprirà la carica di Presidente del Collegio e verrà nominato dai suoi stessi membri.


19.C
I requisiti richiesti per la nomina a membro del Collegio sindacale, oltre a quelli previsti dallo Statuto sono:

 

1. essere in possesso di un attestato o diploma o laurea che certifichi l’acquisizione dei fondamenti di tecniche di ragioneria e/o amministrazione tecnico/commerciale e/o di economia;

2. ovvero dimostrare di aver preso parte attiva alla gestione amministrativa e commerciale presso aziende, o ditte, o Enti, o Istituzioni, o Associazioni, o Società o Imprese sia pubbliche che private, per almeno 5 (cinque) anni;

3. oppure aver superato con successo almeno un esame di abilitazione commerciale proposto dal Registro Esercenti per il Commercio (R.E.C.) della propria Regione ed aver esercitato per almeno 2 (due) anni.


19.D
Per il perseguimento dei propri compiti istituzionali i componenti del Collegio Sindacale hanno diritto di accesso a tutte le informazioni contabili dell’Associazione e possono procedere in qualunque momento ad atti di ispezione e controllo, che possono essere effettuati:

1. dal solo Presidente del Collegio Sindacale,

2. da uno o più d’uno dei suoi componenti unitamente alla presenza del Presidente dell’Associazione o del Presidente del Collegio Sindacale.


19.E
I compiti del Collegio Sindacale sono:

1. controllare, in completa autonomia, la gestione finanziaria e contabile dell’Associazione;

2. provvedere a quanto necessario a formare e redigere il bilancio consuntivo e il bilancio preventivo dell’Associazione;

3. redigere e presentare all’Assemblea una propria relazione, in occasione dell’approvazione dei bilanci preventivo e consuntivo;

4. compiere verifiche contabili periodiche durante l’esercizio finanziario di ogni anno, almeno due volte l’anno, redigendo apposito verbale;

5. esprimere pareri non vincolanti su particolari questioni che gli vengano sottoposte sia dall’Assemblea sia dagli altri Organi dell’Associazione.


19.D
Fatto salvo quanto stabilito nell’Atto Costitutivo, nella prima riunione del Collegio Sindacale i suoi componenti nominano il Presidente, cui spetta la rappresentanza dell’Organo.


19.E
I compiti e le funzioni del presidente del Collegio Sindacale sono:

1. convocare i componenti del Collegio Sindacale almeno 2 (due) volte all’anno per la verifica contabile;

2. relazionare o, in sua vece, delegare uno di membri del Collegio a relazionare al Consiglio Direttivo e all’assemblea degli Associati, in merito all’esercizio finanziario, in concomitanza alla relazione del Consiglio Direttivo;

3. convocare riunioni del Collegio Sindacale ogni qualvolta lo ritenga opportuno;

4. procedere ad ispezioni anche individualmente;

5. redigere un verbale ad ogni ispezione svolta e sottoporlo al Consiglio Direttivo per presa visione.


19.F
I componenti del Collegio Sindacale possono procedere ad ispezioni su specifica richiesta o approvazione scritte del Presidente dell’Associazione e dei membri del Consiglio Direttivo, anche in assenza del presidente del Collegio ed in seguito all’ispezione redigeranno un verbale che verrà sottoscritto dal Presidente del Direttivo e da lui sottoposto al Direttivo per presa visione.


19.G
Qualora il Collegio Sindacale, o il suo Presidente, riscontrino illeciti e/o irregolarità nella gestione contabile, dovranno chiedere al Consiglio Direttivo dell’Associazione di provvedere alla loro regolarizzazione; in mancanza o in impossibilità di ciò, sarà loro facoltà convocare l’Assemblea degli Associati per porle a conoscenza del problema.